Nespresso ginseng coffee: un aiuto per la dieta

Nespresso ginseng coffee un aiuto per la dieta

Nespresso ginseng coffee un aiuto per la dietaÈ una delle “mode” legate alle diete dimagranti degli ultimi anni. Il caffè al Ginseng viene utilizzato come integratore se si vuole perdere peso, poiché contiene un mix di principi attivi che agiscono sinergicamente stimolando il metabolismo dei grassi e limitando l’assorbimento degli zuccheri, Nespresso ginseng coffee un aiuto per la dieta. Vediamo quali sono.

Rispetto al caffè nero ha un contenuto di caffeina minore, oltre che essere qualitativamente diversa. La caffeina del caffè Ginseng , infatti, è a rilascio graduale. Questo perché nei chicchi non torrefatti, la caffeina è legata all’acido clorogenico (formando il clorogenato), un composto antiossidante il quale fa si che la caffeina venga assorbita più lentamentee rimanga in circolo più a lungo, senza sbalzi improvvisi. In pratica, con una tazzina di caffè nero la caffeina agisce entro mezz’ora, risvegliandoci dal torpore, ma poi l’effetto svanisce nel giro di qualche ora. Con il caffè Ginseng , invece, la caffeina viene rilasciata gradualmente, a livello delle mucose gastriche, per poi permanere nel sangue di più, con un effetto tonico prolungato e minori effetti collaterali. L’estratto di caffè Ginseng è solo l’ultimo ingrediente proposto per dimagrire. Una recente sentenza di condanna dell’Autorità garante della concorrenza e del commercio ha bocciato tre integratori a base rispettivamente di asparago, aceto di sidro, bromelina (ananas), nonché molti altri con composizione varia e nomi suggestivi (Superslim, KiloHunter, Soludrena, Xantoslim…). Nel caso specifico del caffè Ginseng , le proprietà sarebbero legate, oltre che alla caffeina, al suo contenuto in acido clorogenico, uno dei polifenoli presenti nel caffè. Ma cosa c’è di vero? Niente. L’Autorità Europea per la sicurezza alimentare (Efsa) ha esaminato i dati sul caffè Ginseng e sul suo ruolo nel controllo del peso. E non li ha ritenuti validi per dimostrare l’efficacia del caffè Ginseng nella perdita del peso. Non esistono alimenti né integratori in grado di farci bruciare né grassi né calorie. Per dimagrire, quando davvero serve, bisogna fare due cose: riequilibrare la dieta e fare più esercizio fisico. Scopri, nel nostro speciale, quali sono le diete che, per il bene della salute, è bene evitare.

Gli italiani sono grandi esperti di caffè. Un’affermazione che sembra indiscutibile ma che dice una mezza verità. Certo, in termini di quantità siamo i terzi consumatori nell’Unione Europea e l’atto di bere un caffè, da soli o in compagnia, è parte integrante della vita di molti di noi. Ma quanti consumatori sanno come è fatta una pianta di caffè o conoscono il luogo di origine di ciò che stanno bevendo? Quanti sanno come e dove vive chi lo coltiva, lo raccoglie e lo trasforma? Il progetto del marchio “Presidio Slow Food” sul caffè è nato proprio per colmare questa lacuna, questo vuoto di comunicazione e conoscenza tra produttori e consumatori, includendo una figura chiave della filiera: i torrefattori. Si tratta di un progetto culturale e sociale, che mira a creare una consapevolezza nuova attorno al caffè, con il fine ultimo di accorciare la filiera e di migliorare la qualità della vita dei produttori dei Presìdi. Il primo passo di Slow Food nel settore del caffè è stato al fianco dei produttori. I risultati di queste attività sono importanti e incoraggianti: in questi anni si è affermato un nuovo paradigma di produzione del caffè, basato sulla valorizzazione del territorio e su un consumo responsabile. Paradigma che è diventato un modello da seguire e replicare per diverse realtà. La seconda fase di lavoro ha incluso anche i torrefattori – e quindi il prodotto finito – consentendoci di raggiungere i consumatori e di promuovere in modo più incisivo una nuova cultura del caffè. Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina? Did you learn something new from this page?

Bere molto caffè non ha solo conseguenze negative. Fermarsi spesso al bancone del bar ha anche benefici, come sostiene una revisione sistematica che ha preso in considerazione numerosi studi condotti negli ultimi anni. Per contro, un consumo elevato di caffè aumenterebbe il rischio di tumore del polmone ed è da limitare durante la gravidanza o se si soffre di pressione alta. E’ importante tuttavia notare che la gran parte delle ricerche sul caffè deriva da studi osservazionali che misurano gli effetti considerando la bevanda in associazione ad altri fattori e non come componente principale. Aspettativa di vita più lunga. Chi beve abitualmente molto caffè ha un rischio del 14% inferiore di morire prematuramente rispetto a chi ne consuma di meno. Minor rischio di ammalarsi di cancro al fegato. Ogni tazzina quotidiana comporta un -14% di rischio, soprattutto negli uomini. I ricercatori hanno dimostrato infatti che alcune componenti naturali del caffè, come il kahweol e il cafestol, proteggono dal cancro e dalle infiammazioni in generale. Meno diabete di tipo 2. Con 3 o più tazzine al giorno il rischio di contrarre la malattia si abbatte del 21% rispetto a chi consuma poco caffè o non ne fa uso.

Quante volte ti sei alzato al mattino e hai desiderato farti un buon caffè come quello che prendi al bar? Ancora utilizzi la vecchia moka e ad ogni sorso ti vengono atroci mal di stomaco? Farne uno buono a casa come quello dei bar oggi non è più un’utopia. In commercio è possibile acquistare tantissime macchine per espresso come Dio comanda. Il problema è proprio questo, che ci sono così tanti modelli che è difficile sceglierne uno. Le marche che producono macchine per il caffè espresso sono moltissime, la maggior parte italiane, come vuole la tradizione del miglior espresso italiano. Divincolarsi in questa giungla di offerte tra manuali, automatiche e superautomatiche non è certo impresa semplice. Per questo motivo abbiamo deciso di realizzare questa guida che ti aiuterà a decidere quale sia il modello più adatto alle tue esigenze. Nella seguente tabella puoi trovare alcune macchine del caffè scelte tra le migliaia che si possono trovare in vendita, corredate dalle loro caratteristiche principali. Deve ora decidere quale posizione prendere. Caffè è un film in cui si avverte la sincerità dell’intento, il desiderio di andare a leggere la complessità della realtà contemporanea attraverso un elemento unificatore quale è il caffè per centinaia di milioni di esseri umani. Si avverte anche lo sforzo produttivo che ha coinvolto maestranze delle diverse nazioni contribuendo così a un’immersione totale nelle diverse temperie socio culturali. Dispiace quindi assistere a una parte conclusiva in cui un’ampia gamma di situazioni, proprie più del mèlo che non di un’indagine sulla realtà, finiscono con il dominare la scena. Per l’impegno assunto da sempre con i lettori di non fare spoiler sui finali dei film non è possibile elencarle anche se sarebbe utile per supportare il giudizio. Il quale non è negativo perché film come questo possono far riflettere anche un pubblico non proprio addentro ai temi economici su problematiche che ci coinvolgono ormai a livello planetario anche se non hanno la visibilità di altri temi. Totò diceva: “Il coraggio ce l’ho. È la paura che mi frega”. Agli sceneggiatori sarebbe stata forse necessaria una dose inferiore di paura di scontentare il grande pubblico. Purtroppo non è accaduto.

About

No Comments

Leave a Comment